lunedì 18 dicembre 2006

“La sorella di Mozart” a Sala Baganza - 1 ottobre 2006

Sala Baganza (Parma)
Oratorio dell'Assunta
Nell'ambito della rassegna:
A proposito di Amadeus

Questa presentazione si è fatta per iniziativa di Claudio Ferrarini, Assessore alla Cultura del Comune e docente di Flauto Traverso al Conservatorio di Parma e all'Accademia Superiore.

Claudio e io non ci conoscevamo. Abbiamo poi scoperto di avere amici in comune, ma non avevamo mai sentito parlare l'uno dell'altra. Lui mi ha raccontato di essersi procurato La sorella di Mozart più che altro per curiosità, e di averlo poi letto... camminando. Sì, camminando sul tapis roulant della palestra! Bontà sua, gli è piaciuto, e ha poi pensato di inserirne la presentazione nella rassegna mozartiana "A proposito di Amadeus" e accostarla a un concerto di flauto e clavicembalo. Dal programma della manifestazione:

Ecco allora una rassegna che ci accompagnerà alla scoperta di opere quali le Sonate giovanili per flauto e cembalo, K 10 - K 15; concerti, sì, ma anche una formula che - in una sorta di lettura 'a quattro mani' - prevede incontri con scrittori, poeti, musicologi che introdurranno ciascun appuntamento secondo diversi approcci storici, filologici, letterari. 

Hanno suonato lo stesso Claudio Ferrarini al flauto, e Luigi Fontana al cembalo, entrambi nella foto a prendersi i più che meritati applausi.

3 commenti:

  1. Flauto e... clavicembalo? Vorresti dire che c'è ancora gente in giro che suona il clavicembalo????

    RispondiElimina
  2. io non me ne intendo tanto,cioè ho solo sentito dei cd qualche tempo fa, ma mi sembrava checi fosse uno che mi pungeva la testa con tanti spilli.

    RispondiElimina
  3. Non solo c'è gente in giro che lo suona, ma lo suona anche bene! Io lo trovo uno strumento molto affascinante.

    RispondiElimina