giovedì 15 marzo 2007

“La sorella di Mozart” a Barga - 27 gennaio 2007

Nell'ambito della manifestazione 
"Mozart in Jazz"


La foto qui accanto l'ho scattata io stessa con il cellulare alla stazione di Barga (in provincia di Lucca), la mattina della partenza. Per chi non la conoscesse, garantisco che Barga è una cittadina incantevole e si mangia davvero bene! E tra l'altro ogni estate vi si svolge un'importante competizione per autori di musica jazz, che si chiama appunto Barga Jazz.

Per un resoconto della serata di presentazione del romanzo, vi rimando a questo blog. Al termine si è svolto un concerto di composizioni di Wolfgang Amadeus Mozart, arrangiate (naturalmente!) in versione jazz dal leggendario musicista toscano Giancarlo Rizzardi.

Il che mi ha fatto tornare in mente quella vecchia storiella. Durante un concerto jazz, in una pausa tra un brano e l'altro, uno del pubblico si avvicina al jazzista e gli fa: senti, per favore, me la suoni Volare oh oh? E lui, bonario, acconsente. Inizia il brano, poi dopo qualche istante prende a improvvisare e conclude in un'ovazione del pubblico. Ma quello torna da lui e gli fa: senti, per favore, me la suoni Volare oh oh?

2 commenti:

  1. Se capitassi da quelle parti sicuramente visito la bella cittadina..^_^

    Se capitassi tu dalle mie..Vieni a trovarmi ^_*Ho inaugurato il nuovo negozio..carino carino.

    Ti abbraccio. e viva Mozart..

    Giglio

    RispondiElimina
  2. Ciao, Giglio! Certo che se vengo a Milano passo a trovarti. E IN BOCCA AL LUPO per il nuovo negozio!

    RispondiElimina