Per chi fa musica: MuseScore, software libero di composizione e notazione


Ricevo e pubblico con molto piacere questa email di Antonio M.:
Cara Rita, volevo segnalarti il programma di notazione musicale MuseScore che mi sembra decisamente interessante.

Punti di forza:
* gratuito (licenza GNU GPL)
* multipiattaforma (Linux, Mac e Windows)
* molti controlli per l’impaginazione (credo che sia la caratteristica più importante)
* import ed export in numerosi formati
* in rapido sviluppo
* forum piuttosto attivo.

Limiti:
* ancora un po’ immaturo (ma si difende bene)
* manca la notazione della tablatura
* manca la notazione “swing”
* non tutte le funzioni sono documentate nel manuale, ma di molte c’è traccia nel forum (in inglese).

Il link è www.musescore.org/it. Ovviamente è ancora inferiore a programmi “professionali” più blasonati (Finale, Sibelius) ma ha il pregio di con costare nulla e di fare tanto… può quindi essere molto interessante per l’utilizzo nelle scuole di musica, che notoriamente non navigano nell’oro. Io attualmente lo utilizzo per scrivere le parti delle canzoni che suono con gli amici e qualche volta trascrivere spartiti poco leggibili (fotocopiacce) o da integrare. Per la cronaca: ho contribuito alla traduzione in italiano dell’interfaccia, del manuale e del sito.

E’ uscita da poco una nuova versione stabile, la 0.9.5. Se vuoi puoi magari segnalarlo a qualche conoscente che si diletta a scrivere (o trascrivere) musica. Mi piacerebbe che si allargasse un po’ il numero degli utilizzatori di lingua italiana. Ciao, Antonio

Etichette: