lunedì 12 luglio 2010

Il “welfare” dell’anima a Capalbio e il premio letterario “La vie en Rose”. E ancora sui blog (letterari)

Questo post ambisce a portare un po’ di frescura segnalando una serie di incontri pubblici sull’arte (e sull’arte di vivere) in corso nella cittadina di Capalbio (GR), un premio per un racconto che scade in autunno (quindi c’è tutta l’estate per scriverlo) e alla fine, come notazione personale, due recensioni dei miei romanzi su blog letterari.

Capalbio: Welfare dell’anima

Foto: jetalone
L’associazione Officina Capalbio, in collaborazione con il Comune della bella cittadina in provincia di Grosseto, ha lanciato il progetto “Welfare dell’anima”: una serie di incontri con scrittori, giornalisti e personalità, accomunati dal tema del vivere bene. L’inaugurazione della rassegna si è avuta il 27 giugno scorso, con un incontro con Erri de Luca. Ecco i prossimi appuntamenti in programma; dal sito del Comune potete scaricare il pdf completo di Capalbio Estate 2010.

- Giovedì 15 luglio: Salute inForma a Capalbio. Isabella Mezza (giornalista del TG3, rubrica “Salute inForma”) intervista i grandi medici. Piazza Magenta, Capalbio, ore 19.00.
- Venerdì 16 luglio: La Vita e le poesie di Alda Merini, di Stefano De Sando e Silvio Peroni. Piazza Magenta, Capalbio, ore 21.30.
- Sabato 17 luglio: Io Speriamo che me la imparo, di Stefano De Sando e Silvio Peroni. Piazza Magenta, Capalbio, ore 21.30.
- Domenica 18 luglio: Caravaggio, la vertigine del troppo umano. Il Prof. Alberto Panza parla dell’artista a 400 anni dalla sua morte. Piazza Magenta, Capalbio, ore 19.00.
- Sabato 4 settembre: Storia dell’alimentazione. Incontro con Massimo Montanari. Degustazioni capalbiesi, l’acquacotta in piazza. Piazza Magenta, Capalbio, ore 19.00.
- Domenica 5 settembre: Paradiso ritrovato. Parla il Prof. Piero Bevilacqua. A seguire degustazioni di vini e bruschette. Piazza Magenta, Capalbio, ore 19.00.
- Domenica 12 settembre: Il bicchiere mezzo pieno, happening sulla felicità. Alberto Simone incontra il popolo del suo blog. Oasi di Burano.
- Sabato 9 ottobre: Perché a Freud non piaceva il cinema? Incontro con Lidia Tarantini, psicoanalista e scrittrice. Centro Civico, Capalbio Scalo. 

Premio letterario “La vie en Rose”

Il premio è patrocinato da un formidabile terzetto di donne incontratesi grazie alla comune passione per i romanzi d’amore, che organizzano anche una giornata annuale di incontro tra lettrici e scrittrici con la stessa denominazione (ne avevo parlato qui). Una di loro, June Ross, gestisce un frequentatissimo blog che contiene, tra le altre cose, uno sportello di informazioni sul genere “romance”, bandisce concorsi fotografici, pubblica video-interviste originali (qui quella che mi è stata fatta alcuni mesi fa).

E adesso c’è anche il premio per un racconto inedito. La finalità del premio è quella di attirare autori e autrici che si occupino anche di argomenti fuori dal romance, inteso in senso stretto. La scadenza per la presentazione dell’elaborato è il 10 novembre. Su questa pagina trovate le informazioni dettagliate e il modulo da scaricare. Buona scrittura e in bocca al lupo.

Blog letterari, italiani e non solo

Con mio grande piacere, sul blog di Francesco Denti è stata pubblicata una bella recensione del mio romanzo La strana giornata di Alexandre Dumas. Ecco un estratto:
Rita Charbonnier si conferma una brillante e raffinata narratrice. Per la seconda volta porta alla ribalta un personaggio femminile cui la Storia (un po’ maschilista, bisogna ammetterlo) non ha reso giustizia. E per la seconda volta io, lettore maschio, ho apprezzato molto la trama, la psicologia dei personaggi, l’affresco sociale, i dialoghi.
>> Leggi tutto
Questo è invece un blog in lingua inglese, nel quale si recensisce il mio romanzo La sorella di Mozart. Ecco un estratto:
I thought this book was fantastic! Mozart is a household name, yet little is known about his prodigy sister. The story was very compelling and I felt the heartbreak and frustration with the protagonist (Mozart's sister). The story is told through different mediums - various letters, although most of the tale is told following Nannerl's point of view.
>> Leggi tutto
Grazie a coloro che gestiscono con passione, e con grande impiego di tempo ed energie, un blog letterario. E buona estate a tutti.

Foto di apertura: jetalone.

Nessun commento:

Posta un commento