venerdì 3 giugno 2011

Reading musicale: i video



Lo staff de La Vie en Rose ha realizzato ben due video nel corso della presentazione teatralizzata del mio nuovo romanzo, che si è tenuta a Roma la settimana scorsa. E li ha montati, titolati e messi online meno di 24 ore dopo la presentazione stessa! Qui sopra, un'intervista "a caldo", al termine della prima performance (già, perché c'era talmente tanta gente che l'ho fatta due volte di seguito).




Qui sopra, invece, un sunto della performance. Da 2'43" inizia l'Inno di Garibaldi, al quale vengono alternate alcune strofe di All'armi siam fascisti. L'inizio dei due inni è identico (il secondo l'ha preso a prestito dal primo), ma evidentemente lo spirito che li informa è molto diverso. Il fascismo, a scopo propagandistico, tentò di fare proprio il mito di Garibaldi:

«Le camicie nere che seppero lottare e morire negli anni dell'umiliazione, sono anche politicamente sulla linea ideale delle camicie rosse e del loro condottiero. Durante tutta la vita Egli [Garibaldi] ebbe il cuore infiammato da una sola passione: "l'unità e l'indipendenza della patria". Uomini, sette, partiti, ideologie e declamazioni di assemblee, le quali ultime Garibaldi disdegnò, propugnatore come Egli era delle "illimitatissime" dittature, nei tempi difficili, mai lo piegarono né lo distolsero da questa meta suprema.»

E' il discorso che Benito Mussolini tenne alla cerimonia di inaugurazione del monumento ad Anita Garibaldi sul colle del Gianicolo, il 4 giugno 1932. La cerimonia è raccontata nel mio romanzo (Le due vite di Elsa) e questo brano del discorso del duce vi è riportato; poiché uno dei temi che vi ricorrono è l'elaborazione dell'immagine dei personaggi storici che ognuno di noi, consapevolmente o meno, sinceramente o meno, mette in atto. E non solo dei personaggi storici: anche degli antenati.




Conclude la carrellata una video-intervista realizzata dallo staff del blog Diario di pensieri persi durante il Salone del Libro di Torino (il che spiega il rumore di fondo). Questo blog letterario collettivo ha pubblicato anche una magnifica recensione del mio romanzo, molto curata e approfondita... ma ne parliamo nei prossimi giorni. Buon fine settimana a tutti.

1 commento: