lunedì 17 settembre 2012

Leggevamo quattro libri (non solo) al bar, dal 25 settembre

Ricevo dagli amici dell’Organizzazione di volontariato L’Arte del Vivere con Lentezza Onlus e volentieri pubblico.

Foto: dumbledad
Carissimi amici,

sembra che anche questa estate stia per avviarsi a un meritato autunno. Vi inviamo un piccolo promemoria sperando che possa essere utile per dare vita alla vostra ripartenza.

Stanno arrivando le adesioni alla sesta edizione di Leggevamo Quattro Libri al Bar - Lettori Cercasi, che si svolgerà dal 25 settembre al 2 ottobre 2012 in tutta Italia.

Il festival diffuso della lettura a voce alta rappresenta un’occasione per raccontare e raccontarsi attraverso un libro, riassaporando la voglia di stare insieme nei bar delle nostre città, da sempre luoghi di incontro di uomini e culture. E non solo nei bar: negli anni, il festival si è allargato a ospedali, case di riposo, asili, scuole, case editrici, uffici e luoghi di lavoro, carceri, campi nomadi, autobus di linea.

Go slow be happy!
Organizzate anche voi nella vostra città un incontro di lettura a voce alta! Mettete in campo la vostra creatività e offrite agli altri la possibilità di incontrarsi, di conoscersi attraverso la letteratura, di imparare pian piano l’arte del confronto. Invitateli a proporre brani dei libri che li hanno indotti a pensare, sognare oppure che hanno scritto; e proponeteli voi stessi. Riscopriremo così, insieme, il valore delle piccole azioni di aggregazione sociale, che conducono a grandi cambiamenti.

La forza dell’iniziativa è nella Rete e nelle vostre idee: dalle 30 adesioni dell’edizione 2007, le proposte si sono moltiplicate, creando angoli di città affettuosi, che si danno appuntamento anche durante l’anno per ricreare coesione sociale attraverso la lettura.

Se avete intenzione di organizzare una lettura dalle vostre parti, fatecelo sapere: tutte le adesioni vengono riportate sul nostro sito.

Pensiamo di fare cosa gradita inviandovi il link a Numero Zero, La voce del gallo, il giornale del carcere di Pavia curato da Vivere con lentezza, frutto di alcuni mesi di lavoro della redazione e del gruppo di lettura ad alta voce.

Un caro saluto a tutti,

La redazione

Organizzazione di Volontariato L’Arte del Vivere con Lentezza
www.vivereconlentezza.it
P.le Ponte Ticino, 7 – 27100 Pavia

9 commenti:

  1. Che bella iniziativa, non la conoscevo. Adesso ne parlo un po' in giro e vedo se magari anche in questo piccolo paese riusciamo ad organizzare qualche cosa. Mi piacerebbe tanto1.
    Ciao, buona settimana.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Cara Antonella, sono felicissima che tu abbia conosciuto l'iniziativa dal mio blog. Sììì, organizza un incontro! Ne vale la pena. Dal sito di Vivere con lentezza puoi anche scaricare la locandina, e stamparla, e affiggerla nel bar o luogo di tua scelta... e poi potrai raccontare l'esperienza sul tuo blog!
    Un abbraccio e buona settimana a te,
    Rita

    RispondiElimina
  3. Peccato che non sia in programma in nessuna città sarda. Se fossi venuto a conoscenza avrei cercato almeno di organizzare qualcosa in quel di Cagliari

    RispondiElimina
  4. Da qui al 2 ottobre sei sicuro di non farcela? Hai due settimane piene...

    RispondiElimina
  5. sono sincero non saprei come attrarre partecipanti. Magari posso provare ad inserirmi e vedere quanti vi partecipano?

    RispondiElimina
  6. vorrei crearlo a Capoterra provincia Cagliari nella biblioteca comunale che mi concederà lo spazio.

    RispondiElimina
  7. Benissimo, allora fissa appena puoi una data con la biblioteca; sul sito di Vivere con lentezza c'è anche la locandina (qui http://www.vivereconlentezza.it/taxonomy/term/84), la scarichi, la stampi e la affiggi lì e la gente che frequenta la biblioteca sicuramente verrà. Poi lo dici a qualche amico... se anche non siete molti, sarete comunque moltissimi perché nello stesso momento in cui farete la lettura ce ne saranno molte altre in giro per l'Italia! :-)

    Comunque per l'adesione devi comunicare con Vivere con lentezza (http://www.vivereconlentezza.it/contatti), non con me. ;-)

    Buon divertimento!

    RispondiElimina
  8. Si avevo capito che lei non è la persona che gestisce l'evento, ma essendo sincero mi è stata molto utile:-)

    RispondiElimina