lunedì 29 aprile 2013

Achille Campanile e i gentiluomini di una volta



Su YouTube è approdato un nuovo video che mi riguarda, e che soprattutto riguarda Achille Campanile (1899-1977). Si tratta di Un gentiluomo: sketch che interpretavo in uno spettacolo teatrale dedicato al grande umorista italiano, il cui mondo ricreava anche attraverso celeberrime scene quali “Acqua minerale” e monologhi quali “La quercia del Tasso”; diretto da Antonio Calenda, con musiche di Germano Mazzocchetti, era prodotto dal Teatro La Contrada di Trieste.

In questa scena sono con Orazio Bobbio, ottimo attore e gran bella persona che purtroppo non è più tra noi e al quale, successivamente alla sua scomparsa, il teatro La Contrada è stato intitolato. Un gentiluomo vi utilizza una soluzione radicale per convincere una gentildonna di essere più che disposto a “rispettarla”. Nel recitarla mantenevo qualche dubbio – confesso – sulla comprensibilità immediata di tale radicale soluzione; forse per ingenuità, o forse non potendo credere che un autore nato nell’Ottocento, ancorché per poco, potesse arrivare a tanto. Giudicate voi se si capisce, se fa ridere e se nel testo c’è del genio (io penso, ovviamente, di sì).

Nessun commento:

Posta un commento