A proposito dell’indimenticabile film “Amadeus”

Puoi trovare una versione più ampia di questo articolo, insieme ad altri di argomento para-mozartiano, sul mio sito ufficiale. L'articolo è stato inoltre pubblicato su Talento nella storia.

Perché in Amadeus non c'è il personaggio della sorella di Mozart? Come mai lei, Nannerl, non è nemmeno citata in una battuta di passaggio?

Il film scritto da Peter Shaffer e diretto da Milos Forman racconta gli ultimi anni di Mozart a Vienna, e in quel periodo Wolfgang e Nannerl non ebbero rapporti. Abitavano in città diverse e nessuno dei due sapeva niente della vita dell'altro. Nessuno dei due vide mai la casa, o conobbe i figli, dell'altro. Nannerl non faceva più parte della vita di suo fratello; non c'era più; e forse, lui tentava di fare come se non ci fosse mai stata.

Questo è un fatto oggettivo; e poi ci sono le scelte soggettive degli autori. Il percorso narrativo di Peter Shaffer procede in una direzione che non ha nulla a che fare con la fratellanza: racconta l'invidia di Salieri per Mozart, e il suo sconcerto nel riconoscere il genio nella persona di un fanciullone beffardo e maleducato. A quale scopo, dunque, si sarebbe dovuto parlare di Nannerl?

Nulla di indebito nell'opera del grande drammaturgo inglese, nessun oltraggio... al contrario, dobbiamo essere grati a chi è riuscito a raccontare Mozart, e a divulgarne il nome e la musica, con tale efficacia e risonanza. Efficacia perché Peter Shaffer ha scritto prima il testo teatrale, poi la sceneggiatura cinematografica: credo che nessuno al mondo sia riuscito a narrare la stessa storia in due modi così diversamente potenti. Risonanza perché, da quando il film è stato realizzato, l'immagine di Mozart è indissolubilmente legata a quella che vi è dipinta.

Mozart non era così? Certo che non era così: per cominciare, non aveva la faccia di Tom Hulce. Non aveva quella risata da scemotto, non era un ragazzino osceno? Certo che non lo era: e chi se ne importa! Quello che conta è che dopo il film l'opera omnia di Wolfgang Amadeus Mozart su CD è andata a ruba; quello che conta è che molti, grazie al film, hanno ascoltato per la prima volta la sua musica meravigliosa.

Per chi desiderasse approfondire l'argomento, ecco alcuni link:

Etichette: , ,