Laboratorio teatrale ispirato a “Cyrano de Bergerac”

L'amico Francesco Marino, che tiene il laboratorio del titolo, non me ne vorrà se mi decido a pubblicare questa comunicazione solo adesso. Volevo aspettare di farlo a blog ridisegnato; non ne potevo più di quei colori scuri e mortaccini. E il "restyling" in realtà non sarebbe avvenuto nemmeno stasera, se l'amico Ugo Barbàra non mi avesse dischiuso il magico mondo di Paint. E forse nemmeno se l'amico Vittorio Castelnuovo non mi avesse invitata stasera nel suo programma su Radio Città Futura, dove ho avuto il piacere di conoscere Roberto Cotroneo, il quale sta promuovendo il suo ultimo libro Il vento dell'odio, e sa tutto di tutto, e anche di Internet. Ha un sito fantastico e lo gestisce da solo. E allora ho preso coraggio e ho detto: io stasera 'sto blog lo porto a casa, per la miseria! (E' bello avere degli amici).

Se volete ascoltare un estratto dal programma radiofonico in questione, fate clic sul player qui sotto.



Ora veniamo al laboratorio teatrale, che è rivolto agli adulti e si terrà a Roma nel quartiere di Monteverde tutti i martedì sera, a partire dalla prossima settimana. Perché proprio Cyrano, l'uomo dal grosso naso? Perché il personaggio di Edmond Rostand è un individuo ricco di sentimenti e incapace di esprimerli. Innamorato di Rossana, non riesce a dichiararglielo. Per lui la fisicità, il corpo, l’immagine di sé, hanno un ruolo decisivo. Nel laboratorio si cercherà di esplorare l’universo delle relazioni partendo proprio dal corpo; si esploreranno capacità e incapacità di gesti e azioni di raccontare le emozioni nella relazione con l’altro.

La direzione artistica del laboratorio è di Francesco Marino per Les Enfants Terribles. Per informazioni potete scrivere a f.marino@lesenfantsterribles.info - e buon divertimento!

Foto di apertura: gemsling.

Etichette: ,